giovedì, maggio 19, 2011

Ipnosi: magia o scienza ?

A me gli occhi, please - L'immaginario collettivo guarda all'ipnosi come a qualcosa di magico e mistico utile tutt'al più a chi si lascia suggestionare. In realtà non è affatto così

L'immaginario collettivo guarda all'ipnosi come a qualcosa di magico e mistico utile tutt'al più a chi si lascia suggestionare. In realtà non è affatto così

Liberamente tratto da: Libero Donna  Di: Valeria Roscioni - Nexta


Se qualcuno cominciasse a girare per le piazze affermando che: mangiarsi le unghie, soffrire d’insonnia, essere soggetti ad attacchi di panico, ansia e fobie, non riuscire a portare avanti una dieta con coerenza, avere mal di testa, non vivere con serenità e passione l’intimità della vita di coppia, non riuscire a smettere di fumare e, infine, ma solo perché un elenco deve pur avere una conclusione, persino i dolori del parto sono tutti problemi con un’unica soluzione, verrebbe di certo considerato pazzo. E magari curato proprio con l’ipnosi: la soluzione da lui proposta per tutti i disagi più o meno seri appena descritti.

Si tratta di mera suggestione? Di credenze popolari? Di magia nera?Niente di tutto questo: è scienza, pura e semplice, e come tale va conosciuta prima di pensare che si tratti dell’ennesima speculazione sulle fragilità del prossimo a cui la vita di tutti i giorni ci ha tristemente abituati. Posto che, quindi, l’ipnosi non rientra nelle arti magiche, è il caso di specificare che ancora una definizione certa per questo tipo di fenomeno non esiste.

L'ipnosi è “un insieme di fenomeni alla cui base vi e' uno stato mentale naturale con caratteristiche neurofisiologiche specifiche che lo differenziano dallo stato di veglia e del sonno, la cui produzione e' una possibilità normale del corredo neurofisiologico di ogni individuo”. Alias: non c’è niente di anomalo nel cadere in uno stato ipnotico così come non c’è niente di strano ad addormentarsi ed infatti tale stato, esattamente come il sonno, può variare di intensità, fino a raggiungere il sonnambulismo, e può prodursi spontaneamente, essere etero indotto e autoindotto.

Quello che quindi è semplicemente un modo di essere del nostro organismo è anche un modo che permette alla psicoterapia di aiutare gli individui a superare alcuni ostacoli. Non c’è niente di sorprendente: cinesi, egiziani, babilonesi, romani, fin dall’antichità l’ipnosi è sempre stata uno strumento a servizio dell’uomo

... Leggi tutto su www.psicolife.com 

Nessun commento: